comunità pastorale madonna delle lacrime

Treviglio e Castel Rozzone

DIVENTA SOSTENITORE

Dopo aver restaurato il santuario della Madonna delle lacrime, la Comunità cristiana di Treviglio deve “mettere mano” anche alla basilica di san Martino.

Qualche mese fa, il distacco di un ricciolo dalla facciata principale e il successivo esame dell’intero edificio esterno della chiesa, non hanno lasciato dubbi.

Con l’autorizzazione della Soprintendenza e della Curia arcivescovile di Milano, la Parrocchia ha deciso di procedere al restauro delle facciate (vista anche l’agevolazione del “bonus facciate”) e del tetto, che principalmente nella parte nord (verso il Municipio) ha necessità di manutenzione straordinaria.

Il costo dell’opera, che si concluderà nella primavera del 2022, è di € 1.835.000. Il bonus facciate copre 995.000 €. Il resto è a carico della Parrocchia.

L’impresa che ha vinto la gara d’appalto è la Ferri – Nardi di Castel Rozzone.

Donazioni

Per offrire il proprio contributo si possono utilizzare le seguenti modalità:

Offerta in chiesa (durante la Messa o nella cassetta apposita all’inizio della navata della basilica) oppure presso la segreteria parrocchiale di san Martino.

Bonifico bancario

INTESTAZIONE Parrocchia S. Martino e S. Maria Assunta

BANCA BCC – Cassa rurale Treviglio, Sede centrale

IBAN IT79Y0889953640000000002994

CAUSALE Restauro basilica di san Martino Treviglio

Assegno non trasferibile, intestato alla Parrocchia S. Martino e S. Maria Assunta

Lasciti testamentari (anche parziali)

Suggerimenti su come fare un testamento valido  –>

Benefici Fiscali

Donazioni fatte da persone

Le donazioni liberali in denaro (non in contanti ma solo con bonifico o assegno non trasferibile), sono detraibili per il 19%, fino all’importo della donazione. La ricevuta postale o bancaria del versamento, unitamente alla dichiarazione rilasciata dalla parrocchia su richiesta, è documento valido ai fini della detrazione. A questo proposito si consiglia la lettura della risoluzione dell’Agenzia delle Entrate 89/E del 2017.

Donazioni fatte da Enti, Imprese e Società

Per quanto concerne le imprese, le donazioni in denaro (non in contanti ma solo con bonifico o assegno non trasferibile) sono deducibili fino al 2% del reddito d’impresa dichiarato. La ricevuta postale o bancaria del versamento, unitamente alla dichiarazione rilasciata dalla Parrocchia su richiesta, è documento valido ai fini della deduzione.
Le imprese godono anche dei vantaggi fiscali per le erogazioni in natura, ovvero per i prodotti inerenti l’attività d’impresa.

L’iter che porta alla donazione è semplice:

Effettuando il bonifico, è necessario scrivere Cognome, Nome, importo e causale ( restauro basilica san Martino Treviglio). 

Successivamente, seguire le indicazioni qui riportate:

  • mandare pdf del bonifico o dell’assegno non trasferibile eseguito a: amministrazione@comunitapastoraletreviglio.it
  • stamparsi e conservare la ricevuta del bonifico o dell’assegno non trasferibile
  • per le imprese, inviare anche dati e codice fiscale per avere la regolare ricevuta

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Altri
Articoli